Vendere Mobili Usati

Vendere mobili e complementi d'arredo usati per fare spazio e guadagnare

L'imminenza di un trasloco, un figlio che cresce e necessita di una nuova cameretta, mobili ricevuti in eredità che non si sposano allo stile della casa o semplicemente il desiderio di rinnovare l'arredamento, queste sono soltanto alcune delle ragioni per entrare i mercatini e i negozi dell'usato, dove comprare, vendere o barattare mobili di ogni tipo. Si va da ricercati pezzi d'antiquariato a mobili e complementi d'arredo acquistati nelle grandi catene, passando per l'oggettistica vintage: ogni oggetto di seconda mano può trovare una nuova casa quando viene esposto nei sempre affollati mercatini delle nostre città.

Vendere in un mercatino è molto semplice e consente di guadagnare denaro liberando la propria casa di mobili ed oggetti che non servono più. Si possono inviare fotografie via internet oppure richiedere una visita gratuita volta a valutare il mobilio senza la necessità di smontarlo e trasportarlo, compiti che possono anche essere affidati a ditte che collaborano con gli stessi negozi e mercatini.

Per quanto concerne le spettanze dei venditori non professionisti, solitamente mercatini e negozi dell'usato utilizzano la formula del conto vendita, ovvero il venditore viene pagato dopo che un acquirente abbia proceduto all'acquisto.
Ovviamente il prezzo di vendita viene pattuito in anticipo, così come le condizioni per eventuali sconti qualora mobili e complementi non siano venduti entro un limite di tempo prefissato. Per quanto concerne l'invenduto è, inoltre, saggio informarsi fin da subito, poichè in alcuni casi è previsto il recupero della merce da parte del mancato venditore o in alternativa che gli oggetti vengano dati in beneficenza ed anche in ragione di ciò i mobili e i complementi d'arredo vanno presentati sotto la luce migliore, perfettamente puliti e lucidati.